I giovani e gli adulti di AC al ritiro d'Avvento

Il ritiro di AC tra attesa e contemplazione

 

Attendere è contemplare?

 

Il 5 dicembre 2021, presso la Villa del Seminario di Canicattini, i giovani e gli adulti dell’Azione Cattolica Diocesana hanno condiviso una breve giornata per il ritiro d’Avvento. Gioia e  gratitudine al Signore hanno accompagnato i giovani e gli adulti riuniti per  poter vivere in presenza questo incontro, pur con la difficoltà di sperimentarlo  insieme; ma questa è l’A.C., una grande famiglia alla ricerca di  modalità e strade sempre nuove per crescere e camminare insieme.

La riflessione é stata guidata da mons. Salvo Garro, che, in maniera intensa, ci ha fatto vivere questo ritiro attraverso il canto del Magnificat: Maria non si è affannata a diventare umile, ha solo trovato il coraggio di individuare le tracce dell’amore profondo di Dio che l’ha raggiunta.  Dio ha “guardato” l’umiltà di Maria e Lei loda il Signore con tutto il suo cuore. Ma non c’è lode senza condivisione e Maria, con coraggio, riorienta la lode a Dio e inizia a celebrare la Sua fedeltà, la misericordia di un Dio che ci trasforma se gli permettiamo di entrare in noi. Maria ha la percezione di essere stata baciata e per questo esulta.  Anche per noi, il bacio di Dio ci rende consapevoli della nostra fragilità e ci permette di accettare la fragilità degli altri. E’ importante riuscire a fare memoria del momento in cui quel bacio ci ha salvato, perchè in quel bacio c’è la salvezza.

Padre Garro ha sottolineato come contemplare sia guardare dentro se stessi, guardare il divino che è dentro di noi e attorno a noi. E’ importante trovare momenti per parlare con Dio, guardare in Dio per  capire che  sta intervenendo in noi e nella nostra vita. Se oggi, oltre a fissare lo sguardo di Gesù osserviamo come Maria ci guarda, potremo guardare Dio negli occhi di Maria.

La numerosa presenza dei partecipanti ci ha fatto capire il grande desiderio di ritrovarci e la speranza di potere condividere più spesso e con tempi più lunghi, adattati alle differenti esigenze di ciascun settore,  la gioia dell’incontro, per avere modo di vivere con maggiore intensità queste opportunità di formazione e di crescita personale e comunitaria.

Presenti 115 partecipanti provenienti da Canicattini Bagni, Sortino, Priolo, Lentini, Siracusa, Belvedere, Carlentini, Floridia, Lentini, Solarino, Melilli, Brucoli, Augusta.